Biografia

Roberto Marsella nasce a Taranto nel 1974. Al termine delle scuole superiori presta servizio civile presso il  MARTA – Museo Nazionale Archeologico di Taranto, successivamente si trasferisce a Bologna ed in seguito a Perugia per continuare gli studi e specializzarsi in Grafica Pubblicitaria presso l’IEAO – Istituto Europeo di Arti Operative e in Computer Design e Motion Graphics presso la Master School 2000.
Attualmente vive e lavora a Milano.

E’ un professionista con una ventennale esperienza nell’ambito della comunicazione, con competenze di direzione creativa, regia, scenografia.

Il suo percorso artistico si sviluppa tra progetti di fotografia, video, performance, grafica, animazione e collage.

L’arte visiva come percorso trasversale

Ha collaborato con importanti case di produzione video e agenzie pubblicitarie come JWT Italy, Silvestrin&Associati, Except, Creo, Equart, Fullsix, Filmlover, Progressus, Keen e ha sviluppato progetti di comunicazione per Lacoste, Diesel, Natuzzi, Fuji Film, EMI Universal Music, Diadora, DTC Diamond, Volvo, Max, Wind, H3G, Lee, L’Oreal, H&M e altri.

Ha inoltre collaborato alla produzione di video musicali d’autore realizzati con la tecnica della Motion Graphics per gruppi come gli Incognito (Londra), Newrotype (Napoli), Camelz Finezza Click (Bologna), Sezen Azu (Istambul). Con il videoclip Animali per Alessandro Mannarino (Roma) di cui ha curato la grafica e la direzione creativa vince, come miglior video 2014, l’Oscar degli Indipendenti – Roma Caput Indie 2015 con premiazione presso il Museo d’Arte Contemporanea – Macro Testaccio – Roma.

Nel 2015 ha realizzato per il cantautore Francesco De Gregori la scenografia per l’intervista in onda su Sky Arte: Amore e Furto – omaggio a Bob Dylan.

Ha realizzato documentazioni e collaborato con artisti di varie discipline di calibro nazionale ed internazionale come Marco Galdo (Trafficanti d’Arte), Augusto Omolù, Enza Pagliara, Raul Iaiza, Pepsy Romanoff, Mario Barzaghi, Pali e Dispari, Freak Clown (Cirque du Soleil), Murat Gonullu, Maurizio Savini, Vanni Cuoghi, Giuseppe Veneziano, Francesco De Molfetta, Debora Garritani ecc.

Dal 2008 al 2011 ha collaborato come assistente di galleria e responsabile della comunicazione per la Galleria L’Immagine e AngelArt Gallery (Brera – Milano) in cui ha esposto video installazioni in occasione eventi artistici curati dal critico d’arte contemporanea Luca Beatrice.

Ha esposto presso il MACRO – Museo d’arte contemporanea, l’Accademia Britannica,  l’Open Space Marconi a Roma, lo Spazio Oberdan, il Super Studio Più, la Fabbrica del Vapore ed il Teatro Litta a Milano, la Fondazione Cini – Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia, il Palazzo Ducale di Genova, l’Apulia Land Art Festival IV Edizione – Palazzo Marchesale Miani Perotti (Cassano delle Murge), Salento ed in occasione di numerosi eventi artistici, rassegne e mostre in gallerie d’arte, spazi espositivi e fiere d’arte contemporanea.

Nel 2008 la curatrice Paola Antonelli del museo MoMA di New York visiona i suoi lavori di video arte e motion graphics e li definisce eccellenti.

Nel 2015 ha fondato, in collaborazione con Grace Zanotto (Famiglia Margini) e Angelo Pacifico (Art-too), il Movimento trasversale d’avanguardia artistica “NONPERDONO”. Nel 2016, invitato dalla curatrice Antonietta Campilongo, partecipa alla rassegna artistica Grammelot presso il Museo d’Arte Contemporanea – Macro Testaccio – Roma, presentando i film “Non Perdono” e la Performance “Il primo Mattone del Tempio” per la regia condivisa con Grace Zanotto.

L’arte come strumento di crescita e formazione

Oltre ad orientare la sua attività creativa nel settore pubblicitario è sempre stato impegnato nel sociale e in progetti di natura didattica finalizzati a diffondere l’arte e utilizzarla come strumento di ricerca, scambio, crescita, condivisione, aggregazione e recupero.

Dal 2000 al 2003 ha lavorato con i videoartisti Giuseppe Domingo Romano (EXCEPT House Production), Rocco Pezzella & Marco Galmacci (Hello Savants Creative Studio) e Luigi Pane (abstr^ct:groove creative production studio) creando il collettivo Assemble.Audiovisual.Research, laboratorio di ricerca e sperimentazione audiovisiva.

Dal 2003 al 2006 ha lavorato con Mus-e Italia e con la Fondazione Menuhin realizzando percorsi artistico-didattici in cinque scuole elementari di Milano basati sull’arte e le nuove tecnologie. I suoi laboratori sono stati oggetto di studio e monitoraggio da parte del dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Bicocca di Milano.

Dal 2007 al 2014 ha lavorato con Chiara Maria Sgobba (Artevita Lab) al progetto Colorjuice Art Lab – Laboratorio Artistico Didattico Multimediale. Insieme hanno lavorato all’ideazione del progetto didattico per “WWF e Animal Planet – Naturalmente insieme” in onda su SKY (Discovery Channel) e alla progettazione delle decorazioni e spazi della LidotecaArena Palalido Milano gestita da Milano Sport.

Dal 2009 lavora nel sociale collaborando con il Comune di Milano all’ideazione e alla gestione di laboratori artistici e ludico espressivi rivolti a diverse tipologie d’utenza.
E’ referente del centro di aggregazione multifunzionale CAM Ciriè di Milano.

Nel 2016 entra a far parte come vice-presidente dell’Associazione culturale e Galleria d’arte Contemporanea Famiglia Margini con cui collaborerà fino al 2018.
Con Famiglia Margini lavora come responsabile della comunicazione ed artista al progetto TheArtLand, centro culturale, di formazione, ricerca e progettazione artistica negli spazi della Fabbrica del Vapore – Milano.

Nel 2018 fonda e cura la direzione creativa di VENDUTO Sold Humans Hub.